PONTE SULLO STRETTO: BENE CINGOLANI, ORA PARERE NEGATIVO DEFINITIVO

Ponte Stretto

Ha fatto bene il ministro Cingolani a esprimere perplessità sulla realizzazione del Ponte sullo stretto di Messina ed in particolare con la motivazione legata alla sismicità dell’area. Auspico che i dubbi si trasformino in una decisone negativa formale. La Sicilia, la Calabria e le regioni del sud hanno bisogno di treni per i pendolari, acquedotti, […]

10 PROPOSTE DEI VERDI PER IL PNRR

10 proposte

Abbiamo inviato al Presidente del Consiglio Draghi le nostre 10 proposte davvero green per curare l’Italia e condurla fuori dalla crisi economica e sociale. Chiediamo che ci sia un cambiamento di rotta sostanziale rispetto al vecchio PNRR voluto da Conte, che si investa, ad esempio, nell’acquisto di 500 nuovi treni per pendolari, sostituendo i 256 […]

Stato di Diritto. La Polonia davanti alla Corte di Giustizia

Stato di diritto

La Commissione europea ha annunciato che deferirà la Polonia alla Corte di giustizia per la legge sulla magistratura che mina l’indipendenza dei giudici. Il gruppo Greens/EFA ha chiesto da tempo che la Commissione prenda provvedimenti contro il governo polacco per i suoi numerosi tentativi di minare lo stato di diritto. Terry Reintke, parlamentare europea e […]

PNRR. Non chiamatela transizione ecologica

PNRR

Non chiamatela transizione ecologica: la relazione della commissione Bilancio sulla proposta di PNRR che prevede il Ponte sullo Stretto, la riduzione degli investimenti sul trasporto pubblico, alza i limiti inquinamento elettromagnetico, finanzia la costruzione degli stadi e punta all’idrogeno prodotto dal gas non affronta con determinazione e coerenza le emergenze ambientali che affliggono l’Italia. Siamo […]

Abbattono il bosco per cacciare gli spacciatori, l’Italia che gira al contrario

bosco

L’Italia gira al contrario, invece di prevenire lo spaccio di droga e di arrestare gli spacciatori si taglia un bosco dove avviene il traffico di droga: accade nel comune di Calolziocorte in provincia di Lecco. 201 alberi verranno abbattuti dall’amministrazione comunale guidata dal leghista Marco Ghezzi che è riuscita ad ottenere l’autorizzazione paesaggistica dal Parco […]

Sala “La mia svolta green Vado con i Verdi europei tra i dem troppe correnti”

beppe sala

Articolo su la Repubblica di Piero Colaprico MILANO «Ho deciso, aderisco ai Verdi europei», dice Beppe Sala. Sindaco, lei è in campagna elettorale. Perché una decisione così drastica e sorprendente? «Perché non c’è più tempo da perdere. La questione ambientale riguarda il nostro presente e il futuro dei nostri figli. Come cittadino e come sindaco […]

10 anni da Fukushima. Bisogna accelerare sulle rinnovabili

fukushima

Nel decimo anniversario del terremoto e dello tsunami che hanno innescato l’incidente alla centrale nucleare di Fukushima, il più grave incidente nucleare della storia dopo quello di Chernobyl, il nostro pensiero va a tutte le vittime e alle loro famiglie. Oggi, con sempre maggiore forza, ricordiamo che un futuro sostenibile può essere alimentato solo con […]

Eni, inchiesta petrolio, le istituzioni rinunciano a controlli

Eni

Apprendiamo, non senza stupore, la notizia che Eni è stata condannata in Basilicata per inquinamento ovvero per smaltimento illecito dei rifiuti in relazione al centro oli di Viggiano (Potenza). Ad appesantire la posizione è  il fatto che inoltre contro la società è stata decisa la confisca di 44 milioni di euro. Questa è la dimostrazione […]

È urgente una Direttiva europea contro la violenza sulle donne

donne

L’aumento drammaticamente esponenziale della violenza sulle donne in ogni angolo d’Europa è l’ennesimo effetto della pandemia di Covid-19: ciò richiede che, oggi più che mai e a partire da questa particolare Giornata internazionale della donna, si continui a lottare per la parità di genere e contro ogni violenza, per sopperire al prezzo altissimo che le […]

Inaccettabile che McKinsey possa scrivere il Piano di ripresa

McKinsey

Perché il Premier Draghi ha dato mandato alla multinazionale americana McKinsey di scrivere, per conto del Governo italiano, il Recovery Plan? Perché dentro il MEF e in altri ministeri non ci sono professionalità tecniche adeguate alla stesura di un piano strategico che dovrà cambiare il futuro del nostro Paese? Ricordo che il 3 febbraio scorso […]