Mezzi militari e bus turistici contro gli assembramenti

assembramenti

A Roma e nel Lazio, assistiamo a un vero e proprio assalto alla diligenza, in particolare nelle ore di punta. E in un momento critico come quello attuale, in cui si registra il maggior numero di contagi di sempre, non possiamo accettare le scusanti di Raggi e Zingaretti, secondo cui dovrebbe essere il Governo, tramite apposito decreto, a risolvere la questione del trasporto pubblico: una verità del tutto parziale.

A Zingaretti e Raggi chiediamo di risolvere urgentemente la questione del trasporto pubblico, arruolando, tramite i prefetti, il parco mezzi dell’Esercito a costi sicuramente molto contenuti ma anche stipulando convenzioni regionali con le compagnie di pullman turistici, la cui operatività è notevolmente ridotta a causa del crollo del turismo conseguente alla crisi sanitaria.

È importantissimo mettere i cittadini nelle condizioni di adempiere agli sforzi che si richiedono loro ed è fondamentale sostenerli permettendo loro di viaggiare su bus e veicoli di trasporto non affollati, riducendo l’utilizzo dell’auto privata in città, peraltro, molto inquinate. Se ne prossimi giorni non otterremo risposte concrete dai nostri amministratori locali saremo costretti a ricorrere direttamente ai Prefetti e al Ministro dei Trasporti.

Nando Bonessio

Guglielmo Calcerano 

Lascia un commento