Regione Lombardia ha gravi errori di cui rendere conto

Regione Lombardia
Verr? il momento in cui Regione Lombardia dovr? rendere conto degli errori che l’hanno portata ad essere la regione con pi? casi e pi? morti per Covid al mondo, a partire dalla dissennata gestione delle RSA, diventate, insieme agli ospedali, grandi cluster del contagio. Ancora oggi, mentre in tutta Italia e in Europa il numero dei contagi e dei morti va lentamente abbassandosi, la Lombardia continua a pagare il prezzo pi? alto di tutti in termini di contagi e di decessi. Ancora oggi le RSA stanno attendendo tamponi e presidi sanitari che non sono mai arrivati, impedendo di fatto uno screening degli ospiti e dei dipendenti. Il sistema sanitario, e in generale tutto il sistema gestionale, di Regione Lombardia si ? rivelato un disastro pagato carissimo in termini di vite umane. L?ospedale in Fiera, ad oggi vuoto (10 pazienti): perch? non farne un luogo per le quarantene? ? urgente identificare un tecnico che affianchi l’assessore alla sanit?, che prenda in mano una situazione del tutto fuori controllo e che pianifichi un piano di contenimento del virus e di tutela delle categorie a rischio anche in vista dell?allentamento delle restrizioni e di una riapertura progressiva. Senza la mappatura dei luoghi e delle categorie a rischio, senza la messa in sicurezza dei luoghi di lavoro e del trasporto pubblico, si rischierebbe di vanificare il sacrificio di migliaia di medici e di infermieri e di una popolazione di milioni di persone che, rispettando un lockdown lunghissimo e pesante, ora si aspetta che tali pesantissime prescrizioni siano state utili. Per questo, sosteniamo le richieste contenute nell?appello lanciato dagli Ordini dei medici Lombardi. Elena Grandi