Sosteniamo le attiviste e gli attivisti di Extinction Rebellion

extintion rebellion

Vogliamo esprimere il nostro pieno appoggio alle attiviste e agli attivisti di Extinction Rebellion, da ieri sera incatenati davanti alla sede ENI di Roma per chiedere un incontro con il Ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, che ha il controllo di fatto in ENI in forza della partecipazione (30%) detenuta sia direttamente, sia attraverso Cassa Depositi e Prestiti.

Le attiviste e gli attivisti chiedono a ENI di interrompere i rapporti con le dittature pi? feroci del mondo e di dismettere tutti gli interessi legati al petrolio. Per quanto riguarda le fonti fossili, chiedono – cos? come anche noi facciamo da mesi – che il Governo sospenda ogni forma di incentivo.

Proprio nel momento in cui festeggiamo l’approvazione della Legge Europea sul clima che ha adottato l’obiettivo ambizioso di ridurre i gas serra del 60% entro il 2030, riteniamo che le azioni delle attiviste e degli attivisti di Extinction Rebellion, che hanno deciso di mantenere il presidio tutta la notte, debbano essere supportate. Per questo chiediamo al Ministro Patuanelli di incontrarli il pi? presto possibile e mettiamo a disposizione di Extinction Rebellion tutto il supporto legale del quale potranno avere bisogno

Elena Grandi e Matteo Badiali

 

Leggi la Lettera estesa di Extinction Rebellion al MEF e CDP