Il Pulitzer porta alla ribalta i cambiamenti climatici

pulitzer

Lo staff del Washington Post ha vinto il Premio Pulitzer 2020 per la sua serie di reportage sui cambiamenti climatici, 2?C: Beyond the Limit, che ha fondamentalmente rimodellato il dibattito sul clima dimostrando che il riscaldamento estremo non ? una preoccupazione per il futuro nonostante il 10% del pianeta si sia gi? riscaldato di ben 2 gradi Celsius.

Per trasmettere la devastante realt? del cambiamento climatico attuale, il Post ha riportato da una dozzina di punti caldi nel pianeta e ha raccolto vaste serie di dati per aiutare i lettori a visualizzare il rapido surriscaldamento del nostro pianeta.

Solo nell?ultimo decennio le tematiche ambientali sono state riconosciute indirettamente attraverso servizi su alluvioni, siccit?, frane o devastanti incendi nel mondo, oppure grazie a inchieste come quella sui rischi del DilBit (premio National Reporting del 2013 a InsideClimate News) o al racconto di Kathryn Schulz per il New Yorker dedicato alla rottura della linea di faglia di Cascadia (premio Feature Writing 2016).

Finora il riconoscimento non era stato per? assegnato a un lavoro centrato sui cambiamenti climatici. Il 2020 ? l?anno in cui per la prima volta un premio Pulitzer viene assegnato a un reportage sulle conseguenze della crisi climatica.