L’Amazzonia ? in fiamme, brucia il pi? grande polmone della Terra

La nostra casa ? in fiamme e ci? che sta accadendo in Amazzonia rappresenta l?ennesima amarissima conferma. Come reso noto dai raccapriccianti dati dal National Institute for Space Research (Inpe), i roghi all?interno della pi? grande foresta pluviale al mondo sono aumentati dell?84% rispetto allo stesso periodo del 2018. Numeri impressionati che certificano le vergognose politiche del presidente brasiliano Jair Bolsonaro.?

La deforestazione dovuta ad incendi e taglio di alberi nel corso 2019 ? stata stimata dalla polizia federale brasiliana a 912 chilometri quadrati di foresta amazzonica. Mentre si fa ancora troppo poco per ridurre le nostre emissioni, per far fronte ai cambiamenti climatici, dall?altro lato siamo invece molto impegnati nell?aggravare la situazione in diversi fronti, abbattendo massivamente gli alberi del principale polmone naturale rimasto nel Pianeta.

Nella pi? totale indifferenza di Bolsonaro, che vede sotto la sua presidenza una perdita costante pari a un?area di 100 metri per 75 di foresta (l?equivalente di un campo da calcio), Norvegia e Germania hanno deciso di sospendere i loro finanziamenti al fondo brasiliano per la conservazione della foresta sudamericana. Mentre, lo stesso presidente brasiliano, ha ritenuto pi? opportuno licenziare il capo dell?agenzia brasiliana incaricata di monitorare la deforestazione, accusato di diffondere allarmismi e fake news in merito alle tragiche perdite degli ultimi mesi.

Commenti chiusi