NIZZA, BONELLI: DA SALVINI SCIACALLAGGIO INACCETTABILE, PROPAGANDA IGNOBILE

nizza

Siamo inorriditi al cospetto dell’ennesimo tentativo di sciacallaggio di Matteo Salvini, questa volta sui fatti di Nizza. Mentre tutta l’Europa unita si stringe intorno alla Francia, già profondamente colpita dalla pandemia, l’ex Ministro dell’Interno si è reso protagonista di uno dei punti più bassi della sua ignobile propaganda.

Accecato dalla sua stessa macchina propagandistica il Senatore Salvini ha probabilmente dimenticato che il 22 settembre scorso, al momento dell’arrivo dell’attentatore in Italia, erano ancora in pieno vigore i suoi decreti. La richiesta di dimissioni al Ministro Lamorgese, alla quale va la nostra piena solidarietà, dimostra la totale incoerenza di un politico che continuamente antepone gli interessi del Paese a quelli personali e della sua narrazione strategica. E’ bene ricordare a chi fa sciacallaggio oggi che nel 2011, con al governo la Lega e Maroni Ministro dell’Interno, accadde, purtroppo, la stessa cosa, con il terrorista Amri Anis entrato in Italia prima della Strage di Berlino, che causò 12 morti”.

In un momento storico così complicato per l’Italia è inaccettabile che il capo dell’opposizione da una parte chieda collaborazione tra le parti politiche e dall’altra non faccia altro che portare insicurezza e scompiglio.

ANGELO BONELLI